FAQ VPN

E' importante, in caso di attivazione di contratto VPN, capire precisamente di quale modalità di fruizione di servizio si tratti, pertanto abbiamo riassunto di seguito le casistiche più frequenti.

Rete virtuale tra più punti fisicamente non interconnessi, di cui un punto con indirizzo IP Statico:
(A) VPN Stella

Rete virtuale tra più punti fisicamente non interconnessi, di cui almeno due punti con indirizzi IP Statici:
(A) VPN Stella
(B) VPN Stella + Failover

Rete virtuale tra più punti fisicamente non interconnessi, tutti con indirizzi IP dinamici:
(C) VPN Stella decentrata (tariffata a traffico)
(D) VPN Stella dinamica
(E) VPN Stella dinamica + Failover decentrato (tariffato a traffico)

Rete virtuale tra 2 punti fisicamente non interconnessi, di cui almeno uno con IP statico:
(F) VPN point-to-point

Rete virtuale tra 2 punti fisicamente non interconnessi, entrambi con IP dinamici:
(G) VPN point-to-point decentrata (tariffata a traffico)
(H) VPN point-to-point dinamica
(I) VPN point-to-point dinamica + Failover (tariffato a traffico)

Tutte le VPN di tipo dinamico possono recare problemi di raggiungibilità nel caso in cui il DNS addetto alla sincronizzazione ed alla traduzione degli indirizzi non sia funzionale o presenti ritardi di aggiornamento, pertanto è bene affiancare a queste soluzioni una VPN di backup detta "Failover" da attivare manualmente (o tramite sistemi automatici) qualora si manifestino problemi sulla VPN primaria. Tutte le VPN considerate Mission-Critical vanno monitorate con cadenza al più settimanale, affiancate ad una assistenza 48 ore ed alla garanzia di sostituzione di almeno nr.1 apparato.